Scopri Le Gemme Nascoste Di Tokyo

Un'altra Statua di Hachiko, Tokyo
Un'altra Statua di Hachiko, Tokyo

La città di Tokyo ha così tanto in serbo per tutti e alcune delle attrazioni più popolari non mancano mai di attirare l’assalto di grandi gruppi di turisti. Ma oltre a queste famose destinazioni in città, ci sono in realtà anche molti luoghi meno conosciuti che meritano il vostro tempo e la vostra attenzione. Anche queste gemme nascoste sono degne di essere riconosciute, quindi assicuratevi di passare in rassegna questa breve lista dei segreti meglio custoditi di Tokyo che potrebbero non essere più segreti a breve:

Un’altra Statua di Hachiko 

 La statua del cucciolo più popolare di Tokyo è sempre stato il luogo di incontro ideale a Shibuya. Ma, a causa dell’amore estremo della città per Hachiko, avere una sola statua non era sufficiente. Per commemorare l’ottantesimo anniversario della sua morte, un’altra statua è stata costruita nel campus dell’Università di Tokyo, proprio accanto al parco di Ueno. 

Un'altra Statua di Hachiko, Tokyo
Un’altra Statua di Hachiko, Tokyo

Hidesaburo Ueno, il proprietario di Hachiko, era un professore dell’università, che ogni giorno tornava a casa alla stazione di Shibuya, dove il suo amato amico peloso lo aspettava ogni sera. Quando Ueno morì nel 1925, la leggenda narra che il fedele cane continuò ad aspettarlo per i successivi 10 anni fino ai suoi ultimi momenti nel 1935. Meno male che la storia ha avuto anche un lieto fine perché la nuova statua riflette il ricongiungimento tra il padrone e il suo fedele cane. Ditemi, c’è qualcosa di più dolce di questo? 

Il Tempio di Kaneiji a Ueno Daibutsu 

Il tempio di Kaneiji che si trova all’interno del parco di Ueno è il sito della Grande Collina del Buddha o Daibutsu Yama e dell’impressionante statua del Buddha. La statua di Ueno Daibatsu risale al 1631 e l’enorme volto di Buddha è seduto pacificamente nel parco.

Video: Il Tempio di Kaneiji, Tokyo

La testa della statua originale si rovesciò nel 1923 durante il grande terremoto del Kanto, mentre il suo corpo fu fuso per usarne il metallo durante la seconda guerra mondiale e ne rimase solo il volto. Cogliete l’occasione per essere più vicini e personali mentre esaminate i dettagli e le linee sinuose dei suoi baffi. 

Reversible Destiny Lofts Mitaka 

L’edificio residenziale creato dagli artisti e architetti Madeline Gins e Shusaku Arakawa nel 2005 è stato realizzato con lo scopo di aiutare le persone a raggiungere la longevità. Setouchi Jakuchou, un romanziere, l’ha definita la casa ultacromatica e immortale.

Video: Reversible Destiny Lofts Mitaka

Ci sono 9 unità abitative nell’edificio e 14 colori diversi. Con Helen Keller come ispirazione, esso include caratteristiche fatte per persone con buone capacità fisiche. Ad esempio, ci sono spazi più adatti ai bambini che agli adulti. Ci sono tour e unità disponibili sia per soggiorni a lungo che a breve termine. 

Gotokuji

Si ritiene che il tempio dei gatti sia l’origine del maneki neko, il popolare gatto che fa il richiamo del Giappone e che funge da simbolo di buona fortuna.

Gotokuji tempio. Tokyo
Gotokuji tempio. Tokyo

Ad un primo sguardo, potreste non vedere nulla di straordinario a Gotokuji, fino a quando non noterete il grande esercito di statuette di gatto che siedono in un angolo proprio accanto al tempio. Queste statuette sono in vendita presso l’edificio dell’amministrazione e vengono tradizionalmente restituite allo scaffale una volta esaudite le richieste. Tenete gli occhi aperti per altri motivi felini nascosti sparsi nel sito. 

Hamamatsucho Station 

Non c’è bisogno di andare lontano a Bruxelles solo per dare un’occhiata alla statua di bronzo di un bimbo che fa pipì, il Manneken Pis, perché lo si può facilmente vedere alla stazione di Hamamatsucho.

Video: Passeggiando per la Hamamatsucho Station

Situata tra la 3a e 4a piattaforma, la statua è una forma di intrattenimento per i pendolari a causa dei suoi continui cambiamenti di abbigliamento da quasi 3 decenni. Ideati da Ajisai, un gruppo di volontari locali, gli abiti si sono ispirati alle diverse stagioni e agli eventi a tema. 

Tokyo Camii and Turkish Culture Center 

Eretta su Inokashira-dori nel suo esotico splendore, Tokyo Camil è la più grande moschea del Giappone. La costruirono gli immigrati turchi dalla Russia nel 1938. Circa 1.200 persone possono entrare nella sala di preghiera e tutti coloro che vogliono ammirare la splendida architettura, la cupola con il suo squisito disegno e le vetrate islamiche sono i benvenuti qui.

Video: Tokyo Camii (moschea) e centro di cultura turca | Shibuya, Tokyo, Giappone

Se volete, potete anche partecipare alle preghiere quotidiane che si tengono 5 volte al giorno. Assicuratevi di visitare il loro sito per conoscere il codice di abbigliamento appropriato nel luogo. 

Nakagin Capsule Tower 

Nakagin Capsule Towel è il raro residuo del Metabolismo, un movimento architettonico del dopoguerra in Giappone che sogna città con strutture che continuano a crescere e ad evolversi simili agli organismi viventi.

Nakagin Capsule Tower, Tokyo
Nakagin Capsule Tower, Tokyo

Terminata nel 1972, questa torre di Ginza ospita 140 appartamenti di 10 metri quadrati ciascuno, anche se solo la metà di questi è oggi in uso, per lo più come magazzino o ufficio. Se volete dare un’occhiata all’interno, non preoccupatevi perché potete noleggiare una capsula su Airbnb per soli ¥9.000 a notte. Assicuratevi di non perdere tempo, perché ci sono piani di demolizione dell’edificio.  

Izu Oshima 

Siete curiosi di vedere la prigione di Godzilla degli anni ’80? Letteralmente significa grande isola, Izu Oshima fa parte del gruppo di isole vulcaniche che vengono chiamate collettivamente Isole Izu e questa è tecnicamente una parte della città di Tokyo.

Video: Le migliori cose da fare a Izu oshima

Questo è un luogo ideale per una gita di fine settimana alle sorgenti termali e per escursioni esotiche, poiché è possibile raggiungerlo con un traghetto ad alta velocità in 2 ore o con un traghetto notturno in 8 ore. Cogliete l’occasione per andare sul vulcano dormiente Mt. MIhara per vedere la vista panoramica sul mare. 

Daiba Park

Odaiba, l’isola artificiale, è oggi un luogo famoso tra i turisti, ma forse non si sa che il nome Daiba, uno dei quartieri dell’isola, riguarda le 6 batterie di cannoni posti sull’isola durante la sua costruzione nel 1850 a scopo difensivo.

Daiba Park, Tokyo
Daiba Park, Tokyo

Solo due sono state conservate, la Batteria No. 3 e la Batteria No. 6, con la prima aperta al pubblico nel 1928 come Daiba Park. Che ne dite di fare un picnic all’interno di una vecchia fortezza? 

Evitate le zone più affollate e guardate invece queste gemme nascoste di Tokyo. 

Articoli nella stessa categoria: