Vacanze romane e non solo

Turismo Italiano - Venice
Venezia, Italia

L’Italia, grazie ai bellissimi paesaggi, la storia antica e moderna, l’arte e la cucina, è una delle mete preferite dagli stranieri in vacanza. E chi ne raccoglie i frutti è ovviamente l’intero comparto del turismo italiano.

Il turismo italiano: mete preferite

Soprattutto durante il periodo estivo, l’Italia si appresta ad ospitare nelle sue città sempre più turisti stranieri, di varie età e genere. Si va dalla coppia di innamorati al gruppo di amici, da chi si code felicemente la meritata pensione alle famiglie più o meno numerose. L’Italia è infatti un paese adatto praticamente a tutti, anche grazie alla varietà di proposte turistiche. L’asse principale del turismo italiano è quello che va da Venezia a Roma passando per Firenze. Queste sono infatti le principali tre città che richiamano visitatori in Italia, seguite immediatamente da Milano, sempre per attrattiva artistico-culturale, e dalle Cinque Terre.

Turismo Italiano - Cinque Terre
Cinque Terre. Italia

La grande maggioranza dei turisti divide infatti le sue preferenze tra arte e cultura e località balneari. In particolar modo, in quest’ultima categoria del turismo italiano, la Sicilia è tra le isole più apprezzate dagli stranieri. Non solo per le località balneari splendide ma anche per i paesaggi incontaminati, la storia e il folklore e l’ottima cucina. Ma la cucina italiana attrae sempre, qualunque sia la zona di destinazione.

Le mete meno accessibili del turismo italiano

Una precisazione: non stiamo parlando di accessibilità al turismo italiano relativa alla capacità di ricezione. Ne stiamo facendo più una questione di attività e prezzi. La meta meno accessibile per il turista straniero è infatti la rinomata zona intorno al lago di Garda. Il motivo è semplice: turismo vip dai costi elevati ed attività ricettive e ricreative spesso limitate a target esclusivi e privati. Riva del Garda in particolar modo è la meta più rinomata di queste zone ma anche la più cara. Stessa cosa per quanto riguarda l’asse di cui si parlava prima. Le gradi città d’arte hanno infatti, spesso, dei costi troppo alti che vanno ad incidere molto sulla permanenza del turista in loco.

Turismo Italiano - Venice
Venezia, Italia

Fortunatamente l’Italia si sta aggiornando e nascono sempre più soluzioni utili ed adatte ad ogni target che possano accontentare tutti. AirBnB soprattutto ha iniziato a prendere piede negli ultimi anni, differenziando sempre si più la possibilità di scelta tra le strutture ricettive.

Sole, Mare e Buona Cucina: i punti saldi del turismo italiano

Non sono infatti solo l’arte e la storia a fare da richiamo per il turismo italiano. In tantissimi hanno infatti idealizzato l’Italia come un luogo dove c’è sempre il sole e si può godere di una delle cucine migliori al mondo, immersi nelle località balneari più belle del Mediterraneo.

Le 10 spiagge più belle d’Italia

Abbiamo provato in ogni modo a poter ribattere contrariamente a questo ideale ma non ci siamo riusciti. Qualunque sia la preferenza del turista straniero, sia il mare o la montagna, il clima mite e temperato italiano rende piacevole il soggiorno sia nelle mezze stagioni che durante l’estate. Ed è vero che alcune delle sue località balneari sono le migliori del mediterraneo. Prima fra tutte dobbiamo necessariamente menzionare il Salento, ovvero l’area geografica pugliese che si estende da Taranto fino alla fine dello stivale e che negli ultimi anni è esplosa sia per bellezze territoriali, finalmente valorizzate anche all’estero, che per la divertente movida che attrae soprattutto i giovani. Passiamo poi all’Abruzzo invece che viene scelto sempre più di frequente da famiglie grazie ai suoi mille bagni ottimamente serviti.

Turismo – Conheça o Sul da Itália

E poi la Versilia, il Cilento, la Liguria, insomma: in quanto a mare, per un motivo o per un altro, dove si casca si casca bene. Tanto che le località balneari sono state per tantissimo tempo il fiore all’occhiello del turismo italiano.

Ultima ma non di certo per importanza, è la cucina italiana. Il turismo enogastronomico è infatti uno dei principali canali di indotto turistico italiano. Perché vi chiederete. La risposta è semplice e si deve principalmente alla grandissima varietà di piatti a disposizione. Ogni regione d’Italia ha infatti i suoi piatti tipici, la sua tradizione culinaria e infinite varianti di uno stesso piatto che si muovono assieme alle sue strade e ai suoi paesini.  E poi il vino, diverso per sapori ed etichette in ogni area geografica italiana, finalmente apprezzati anche all’estero, soprattutto oltreoceano. Ma soprattutto ad aumentare l’afflusso di interessati alla gastronomia italiana c’è sempre lei: sua maestà la pizza.

Articoli nella stessa categoria: